Architettura

Oggi la mia attività si sviluppa prevalentemente in proprio. Riporto qui di seguito alcune mie esperienze lavorative passate con la volontà di mantenere sempre aggiornata questa sezione con l’inserimento dei miei ultimi lavori.

Today my work is mainly developed on my own account. I quote below some of my past work experiences with the will to keep this section updated with the inclusion of my latest works.

INTERNI/INTERIORS

Progetto di riqualificazione di immobile in centro storico.

Work in progress…

Progetto degli interni di “La Dispensa Creativa” in occasione dell’evento “In Dispensa si legge”.

In occasione dell’evento Childrens’ book fair 2012 che ha avuto luogo nel mese di marzo a Bologna La Dispensa Creativa ha cambiato look. Ha festeggiato l’arrivo della primavera creando all’inteno dello spazio un piccolo rifugio verde e colorato. Abbiamo utilizzato materiali artificiali che hanno saputo ricreare un ambiente rilassante e pronto ad ospitare le nostre letture ad alta voce. Abbiamo lasciato fuori scarpe e cappotti, ci siamo seduti sul prato e abbiamo aperto libri e ascoltato voci, ci siamo stesi sul prato e abbiamo scoperto un soffitto fiorito, ci siamo fatti trasportare dalle dolci voci delle lettrici accompagnati dalle morbide luci delle abat jour.

On the occasion of ChildrenBook Fair 2012 which took place in march in BolognaLa Dispensa Creativa”has got a new look. She celebrated the arrival of spring by creating inside the space a small green and colorful shelter. We used artificial materials that have been able to recreate a relaxed place ready to hold our reading aloud. We left off shoes and coats, we sat on the lawn, we opened books and listened to voices; we lay on the grass and we discovered a ceiling of flowers,we let us carry by the sweet voices of the readers accompanied by the soft light of the abat jour.

ALLESTIMENTO DISPENSA

Progetto degli interni di una villa in Russia.

Rilievo, restituzione grafica e progettazione dell’arredo degli interni. Lo stile richiesto “tipicamente russo” insieme a precise richieste funzionali da parte della committenza hanno lasciato ben poco spazio all’immaginazione. Molto interessante invece è sata l’impostazione che ho dato al lavoro in questo caso dimensionalmente ampio e complicato da gestire. Le caratteristiche di ogni ambiente sono state raccolte in singole “schede ambiente” con un codice di riferimento alla planimetria generale che raccoglievano le informazioni dimensionali, materiche, impiantistiche di ogni locale. Un punto di partenza fondamentale per una corretta raccolta dati sullo stato di fatto e per il successivo studio del progetto avvenuto lontano dalla collocazione geografica della villa.

Relief, graphic rendering and interior design of furniture. The requested style typically Russian” with precise functional requirements by customer has left very little to the imagination. However, very interesting has been the setting that I have given to the work, in this case dimensionally large and complicated to manage. The characteristics of each room were collected inindividual “room-formswith a reference code to the general planimetry collecting dimensional information, materials, plant of any room. A fundamental starting point for a proper data collection on the status quo and for the subsequent study of the project realized far from the geographic location of the villa.

Progetto degli interni di uno studio professionale di architettura.

Lo studio in questione è il mio personale studio di architettura. Qui passo le giornate per studiare i miei progetti. Questo spazio è stato concepito come luogo di rappresentanza, ma anche come officina creativa, dove si trova tutto lo stretto necessario per pensare, disegnare e costruire modelli quando serve. La ristrutturazione di questo locale è stata tra le prime esperienze di cantiere in solitaria. Nonostante le dimensioni ridotte le soluzioni da me pensate hanno richiesto continue visite in cantiere che assicurassero il rispetto di tutti gli accorgimenti necessari alla traduzione in realtà delle idee di progetto.

This studio is my personal studio of architecture. Here I spend days studying for my projects. This space is designed as a place of business, but also as acreative workshop, where you will find everything necessary to think, draw and build models when it needs. The renovation of this space was one of the first experiences of yard made alone. Despite its small size, the solutions realized by me have required frequent visits in the yard in order to ensure compliance with all the devices necessary to the translation into reality of the project ideas.

Progetto degli interni di uno studio professionale.

Questo progetto riguarda lo studio per la sistemazione d’interni di un piccolo studio professionale. Il professionista aveva la necessità di avere un piccolo punto di appoggio in casa e voleva utilizzare questo locale come rifugio lavorativo lontano dalla confusione domestica. All’interno dello spazio era già presente del mobilio che si voleva mantenere e integrare con alcuni pezzi più contemporanei. Per queste ragioni e per creare un ambiente rilassante, luminoso e stimolante ho cercato di utilizzare colori pastello con tonalità sull’azzurro e bianco crema e oggetti d’arredo semplici ma a loro modo vibranti il tutto da realizzarsi con il rispetto di un budget contenuto.

This project concerns the study for the arrangement of the interior of a small studio. The professional had the need to have a small supporting point in the house and wanted to use this place as a refuge away from the noise of housework. Within this space some furniture was already present. The will was to keep the furniture already present and to add some more contemporary pieces. For these reasons and to createa relaxed, bright and inspiring place, I tried to use pastel colors with shades on blue and white cream and with simple furnishings but vibrant in their own way, the whole to be achieved with respect to a tight budget.Progetto degli interni di una abitazione privata.

La fase di progetto è stata l’occasione per il recupero di oggetti d’arredo abbandonati nei magazzini e nelle soffitte delle vecchie case dei nonni. Il polveroso tavolo con piano in marmo bianco, le vecchie sedie marroni un po’ scassate, il tavolo con piano in formica e finiture cromate e le sedie abbinate, la voluminosa televisione anni ’60 e le poltrone trovate vicino al cassonetto, hanno acquistato nuova vita attraverso lucidatura, pittura in vari colori, nuove tapezzerie, attribuzione di una nuova funzione. L’insieme un po’ “pop” può essere una valida alternativa all’eleganza del “ton sur ton”.

The phase of the project has been an opportunity for the recovery of decorative objects abandoned in warehouses and in lofts of grandparents’ old houses. The dusty table with white marble top, the old brown chairs a bit broken-down, the table with ant and chrome trims and matching chairs, the ’60s voluminous television and armchairs found near the dumpster, have bought new life through polishing, painting in various colors, new upholstery, assignment of a new function. The set a bit “pop” may be a valid alternative to the elegance of the “ton sur ton”.Interni casa privataESTERNI/OUTDOOR

Progetto di terrazza esterna per una abitazione privata in località marittima.

Work in progress…

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...